Approfondimenti

Niacinamide: perché inserirla nella skincare routine

By 4 Gennaio 2022 No Comments

Potente antinfiammatorio, la niacinamide è uno degli ingredienti cosmetici più usati nelle formule pensate per chi soffre di acne, discromie e arrossamenti. Vuoi scoprire come migliorare la grana e l’aspetto della tua pelle con la niacinamide? Continua a leggere l’articolo.

La niacinamide (detta anche nicotinamide) è un derivato della vitamina B3 (o niacina). La trovi in molti cibi: dalle carni bianche, agli spinaci fino ad alcuni pesci come il salmone, il pesce spada e il tonno. È sulla pelle, però, che si rivela un vero e proprio toccasana. Ideale come attivo per le pelli miste e impure, la niacinamide è una sostanza antiossidante. In poche parole, contribuisce alla riparazione della pelle dai radicali liberi (ed è quindi perfetta come ingrediente dei cosmetici anti-age). Allo stesso tempo, stimola la produzione di ceramidi – componenti essenziali della struttura epidermica – accelerando il turnover cellulare. Proprio quest’ultima caratteristica, fa in modo che la niacinamide – se usata con costanza e correttamente – può assicurare un colorito omogeneo e una grana della pelle più fine e compatta, con i pori meno dilatati. Ma non finisce qui! Ecco un elenco completo di tutti i benefici che la niacinamide può avere sulla tua pelle (così sarai ancora più convinta/o a inserirla nella tua skincare routine!).

Tutti i benefici per la tua pelle

Contro le rughe, per dare luminosità al viso, per contrastare le discromie e rinforzare la barriera cutanea riducendo la perdita di idratazione: la niacinamide è davvero un ingrediente multitasking. Per prima cosa, come anticipato, riduce la comparsa delle rughe prevenendo l’invecchiamento precoce. Stimolando la produzione dei lipidi e la formazione di collagene ed elastina, contribuisce a dare tono e compattezza alla cute che è più idratata e protetta. La niacinamide, infatti, rigenera la barriera cutanea ripristinandola. In questo modo assicura che la pelle perda meno liquidi ed è per questo che ha un effetto idratante, antiinfiammatorio e lenitivo. Il suo potere disinfiammante la rende utilissima nel contrastare acne, dermatite seborroica, rosacea, dermatite atopica e dermatite da contatto.

L’azione contro le imperfezioni

A proposito di acne, la vitamina B3 agisce su due fronti. Da una parte attenua i segni e le eventuali cicatrici, dall’altra ha un potere schiarente e illuminante che riduce le discromie di diverso tipi: dalle imperfezioni come l’acne alle macchie rosse causate dall’invecchiamento cutaneo fino alle macchie scure provocate dal sole. Il risultato? Una carnagione più luminosa e omogenea e con pori ridotti al minimo. La possibilità di vedere comparire brufoli e punti neri diventa sempre più bassa anche grazie all’effetto antibatterico di questa sostanza che regola la produzione di sebo. In ultimo, ma non per importanza, la vitamina B3 è un ottimo foto-protettore grazie alla sua attività antiossidante, immunomodulante e anti-fotocarcinogenica. Per questo motivo è stata introdotta nel 2017 nelle Linee Guida Oncologiche Americane (NCCN) e più di recente in quelle italiane SideMaST, come agente attivo nella prevenzione dei tumori cutanei non melanocitari.

Quando usarla

In qualsiasi momento dell’anno. Se la usi in estate, sai che può essere un valido aiuto nel proteggere la pelle dalle radiazioni dei raggi ultravioletti. In inverno, invece, è utilissima per la sua funzione barriera e idratante. In qualsiasi momento dell’anno, infine, è un’ottima alleata nelle terapie di contrasto contro l’acne e le dermatiti seborroiche.

La niacinamide è adatta a tutti i tipi di pelle

La niacinamide è ottima per qualsiasi tipo di pelle, quelle sensibili incluse. Sulle pelli grasse aiuta a regolare i livelli di sebo, su quelle secche, opache e disidratate è un ottimo alleato per rafforzare la barriera della pelle idratandola. Infine, sulle pelle con macchie aiuta a ridurre l’iperpigmentazione, per un incarnato più luminoso ed equilibrato.
Il consiglio beauty: attenzione alla concentrazione nella formulazione. Inizia partendo da concentrazioni più basse (1-5%) e non superare mai una concentrazione pari al 10% per evitare qualsiasi tipo di irritazione.

La niacinamide e gli altri ingredienti skincare

L’abbinamento niacinamide e acido salicilico è promosso a pieni voti. Se, infatti, la niacinamide ha proprietà anti-età, sebo-regolatrici e lenitive, l’acido salicilico stimola il rinnovamento cellulare purificando la pelle. Usarli insieme significa amplificare i risultati. Per esempio, puoi utilizzare un detergente con acido salicilico e una crema viso con niacinamide. Anche l’abbinamento con l‘acido azelaico (usato sempre per l’acne) è perfetto. Un po’ meno l’uso contemporaneo con prodotti che contengono vitamina C, sconsigliato per evitare spiacevoli interazioni. Se proprio per te è necessario inserire la vitamina C nella skincare, basta utilizzarla in un momento diverso. Per esempio, puoi applicare le creme con niacinamide la mattina e quelle con la vitamina C alla sera.

Il prodotto da usare è Active Mat Daily Cream di Collagenil

Emulsione giorno e notte con attività seboequilibrante, opacizzante e al contempo idratante, è ideale per pelli miste o tendenzialmente impure.

Leave a Reply

Secured By miniOrange