Approfondimenti

Peeling chimico: cosa fare dopo

By 29 Marzo 2021 One Comment

Vi siete mai chieste cosa fare dopo un trattamento di medicina estetica come il peeling chimico? O se esiste una beauty routine dedicata, che permetta di riequilibrare lo stato ottimale cutaneo a seguito di questo trattamento?

Cosa fare dopo un peeling

Come sappiamo, il peeling è un trattamento medico estetico molto comune, utile e fruibile a tutte le età e con diverse indicazioni d’uso, che produce un’esfoliazione modulata e controllata delle cellule epiteliali. Tuttavia, è possibile che a seguito delle applicazioni la pelle appaia leggermente infiammata, arrossata, desquamata, secca o sensibilizzata e che, dunque, si renda necessario seguire una skincare specifica una volta tornati a casa, che riesca a riportare in poco tempo il tessuto cutaneo allo stato ottimale.

Se è vero che si può tornare prontamente alle attività quotidiane subito dopo il trattamento, resta comunque fondamentale la non esposizione alla luce solare nei giorni successivi alle sedute e l’utilizzo in ogni caso di una protezione solare totale. Ma non solo: abbiamo sperimentato l’efficacia di un nostro cosmeceutico da indossare mattina e sera come fase successiva al peeling.

Stiamo parlando di Riparatrice Attiva, una formulazione ristrutturante e decongestionante che assicura un recupero post-trattamento immediato, fondamentale per eliminare gli eventuali rossori a seguito della seduta ambulatoriale e per riequilibrare l’epidermide, in tempi molto brevi. Il peeling, infatti, ha come obiettivo quello di esfoliare la cute più superficiale e stimolare la formazione di una nuova superficie cutanea, ridonandole levigatezza e compattezza. L’azione di Riparatrice Attiva si pone come ultimo, importantissimo step, dell’intero processo, poiché va a facilitare il recupero dell’equilibrio epidermico dopo le sedute.

Il prodotto va steso delicatamente dal centro verso l’esterno del viso, con un massaggio molto leggero così da evitare che la pelle si surriscaldi.

Su cosa si basa l’efficacia di Riparatrice Attiva? Il mix unico di principi attivi: il complesso molecolare di Eperuline™, alla base della formulazione, combatte i processi di micro-infiammazione; mentre l’attivo sinergico Dermican™ potenzia la sintesi delle fibre di collagene. Completa la formulazione Melhydran™, dalle proprietà liporestitutive, che agisce sulla cute rallentando i processi di disidratazione in maniera profonda e duratura.

Questa semplicissima beauty routine vi aiuterà a ritrovare quanto prima lo stato cutaneo ottimale oltre a raggiungere un risultato globale ancor più soddisfacente.

Volete scoprire di più sui nostri peeling? Non perdetevi questo articolo di blog!

Il contenuto di questo articolo è stato validato dal nostro board scientifico.

Join the discussion One Comment

  • Francesca Trombetta ha detto:

    Buongiorno, ho 43 anni, sto usando Relux 15% di giorno e come contorno occhi Liftensive , entrambe fantastiche! Relux ha uniformato il colorito e la grana della pelle, dando un effetto giovanile e luminoso., mentre Liftrnsive sfonfia immediatamente le borse, lasciando lo sguardo riposati. cosa potrei usare come crema da notte? Sarebbe preferibile usare Relux alla sera ed un’altra crema da giorno? Grazie

Leave a Reply

Secured By miniOrange